canelupo

Il mio primo incontro con la razza risale a diversi anni fa, quando collaboravo con la rivista Quattrozampe. Per un servizio sulla razza abbiamo contattato uno dei primi allevatori italiani della razza, ed è proprio da Giancarlo Rinauro che ho avuto copia del libro da cui ho tratto alcune informazioni.

   
   
standard razza lupo cecoslovacco

Le origini

Nel 1957 ha inizio un esperimento: ibridare il pastore tedesco (linee da lavoro) con il lupo. Dalle parole del “padre” della razza, Karel Hartl: “Per l’accoppiamento sono stati scelti due esemplari di pastore tedesco. Il primo cane era tranquillo, ubbidiente e addestrato; il secondo era aggressivo, meno obbediente ed anch’esso addestrato. Tutti e due erano grigi“.
Al tredicesimo giorno del calore della lupa, viene inserito nel recinto il primo pastore tedesco: la lupa lo morde sul collo, il cane scappa e la lupa lo attacca “gli ha strappato dal fianco un pezzo di pelle grande come il palmo della mano”. Si prova così con il secondo maschio, che reagisce all’attacco e conquista il cuore della lupa ritrosa.

I cuccioli

Gli ibridi lupa/pastore tedesco di prima generazione somigliano al lupo, e risultano impossibili da addestrare. Quando crescono insieme a cuccioli di cane, gli ibridi si fanno sottomettere dai cani fino a 8-10 mesi di età, “poi cominciano a lottare per ottenere un posto nel branco e di solito vincono”. Solo dalla terza generazione è possibile scegliere cuccioli per l’addestramento.

L’aggressività

“Spesso si manifesta l’aggressività durante il pasto, quando il cane “difende” il suo pasto o l’osso, oppure si tratta “solamente” di un giocattolo o un posto preferito. Se dovesse ringhiarvi con le labbra arricciate, si tratta di un grave passo nel rapporto. Non si arriva a simili momenti critici se riuscite a mantenere la vostra autorità in modo naturale”.
(Da: Il cane lupo cecoslovacco - Karel Hartl, Jindoich Jedlièka, Giancarlo Rinauro)
allevare lupo ceko

Un lupo cecoslovacco in campo

Negli ultimi anni il lupo cecoslovacco è diventato una presenza costante nel nostro centro. Non sono una esperta, e non pretendo certo di avere una panoramica sulle caratteristiche espresse dalla razza, il mio obiettivo è solo condividere esperienze e impressioni. Di tutti i lupi che ho visto, solo pochi sono adatti al proprietario medio (il tipo di proprietario che adotta un cucciolo senza sapere bene a cosa andrà incontro, e che non è preparato a affrontare un impegno superiore al previsto). Gli altri soggetti richiedono più disponibilità e capacità.
I proprietari di lupi cecoslovacchi sono gli unici a preoccuparsi dell’altezza della rete del campo. I lupi sono ottimi saltatori e arrampicatori, e sono molto abili e determinati nel raggiungere ciò che vogliono. Le difficoltà che abbiamo affrontato più spesso riguardano un certo grado di ansia (o timore), e l’aggressività. Il lupo porta come retaggio un certo grado di diffidenza verso tutto ciò che è novità, e a volte una marcata sensibilità emotiva.
Il rapporto con il proprietario è fondamentale per dare stabilità. Vietato usare la violenza per imporsi, ma anche l’assenza di una guida presente può avere effetti negativi. Terzo aspetto da considerare, citato anche da Karel Hartl, l’aggressività. Si può manifestare sia verso i cani, sia verso le persone. La strada migliore per evitare problemi è la prevenzione: scegliete un cane che siete in grado di gestire, imparate a conoscere la sua personalità e guidate la sua crescita.
 cucciolo

A chi sì

Il miglior proprietario di un lupo cecoslovacco è il proprietario felice della propria scelta. Il lupo cecoslovacco è prima di tutto una passione, chi lo sceglie come compagno dovrebbe dedicare del tempo per conoscerlo prima di adottare un cucciolo. Per la sua natura a volte un po’ selvatica, si adatta meglio a vivere in un ambiente tranquillo e costante (tradotto: casa con giardino).

A chi no

No a chi lo sceglie per l’aspetto estetico, a chi pensa che tutti i cani sono uguali e tutto dipende da come lo tratti e lo fai crescere. No a chi vuole un cane che si adatti e non è disposto ad adattarsi al proprio cane. No a chi non ha tempo, pazienza e disponibilità.

 

Testo Alexa Capra

Fotografie Daniele Robotti

Tutti i diritti riservati - All rights reserved