agility E’ da molti anni che provo a ricominciare con l’Agility. Ai miei cani piace, e a me piace vedere che si divertono e si sfogano con una sana attività fisica e mentale. Abbiamo anche gli attrezzi al campo, ma non faccio in tempo a montare un percorso, che c’è già l’erba da tagliare... Una sera al campo, quasi per caso, ho messo insieme alcuni oggetti, e mi sono divertita a fare un percorso di Agility da giardino. Il bello è non vi serve molto spazio, potete usare oggetti casalinghi, e di certo una buona dose di fantasia non guasta.

Cosa vi serve

Con Brick ho usato il salto dell’Obedience, ma potete sostituirlo con dei mattoni traforati e manici di scopa. Ho usato un grosso cono di quelli dei lavori in corso, a strisce bianche e rosse. Si trovano nei negozi di infortunistica, se ne prendete almeno tre potete usarli anche per uno slalom. Una sedia da giardino, e un pezzo di moquette. Usando dei mattoni di cemento e delle assi da muratore potete improvvisare una passerella, e nei supermercati si trovano tunnel di stoffa nel reparto giochi. Se avete un minimo di capacità di bricolage, potete costruire attrezzi anche più impegnativi, ma controllate sempre la sicurezza!

L’obiettivo

Per me addestramento significa divertirsi e imparare. Il divertimento è assicurato dalla presenza di gustosi bocconcini (io uso carne fresca bollita), e dal gioco con giocattoli, oltre dall’attività fisica e dal piacere di stare insieme. Imparare significa che prima di iniziare dovete insegnare i singoli comportamenti, fare un sacco di complimenti e rinforzare ogni successo. Più comportamenti conosce il cane, più il gioco diventerà divertente. Più comportamenti conosce il cane, più dovrà impegnarsi per seguire le vostre indicazioni, districandosi tra ostacoli e segnali.
agility dog

Insegnare i singoli comportamenti

Il primo passo è insegnare singolarmente i comportamenti che volete inserire nella sequenza. Si comincia così anche nell’Agility! A Brick ho insegnato:

- a saltare un ostacolo basso su segnale, sia sola andata (op), sia andata e ritorno (op, torna)
- a girare intorno a un cono, sia 180° (cono), sia 360° (gira)
- a passare sotto una sedia (sotto)
- a toccare con le zampe un tappetino di 50x50 cm (tocca)
- a saltare dentro un hoola hoop (hoola)
- a toccare la mano con il naso (mano)
- alcuni comportamenti di obbedienza sportiva: condotta al piede, seduto, terra
- diversi comportamenti di freestyle: spin, turn, salto della gamba, salto del braccio, slalom tra le gambe, rotola...
free style

Le sequenze

Con Brick la sequenza è nata per caso, ed è stata: salto, cono, sedia, tappetino (op, cono, sotto, tocca!). Ha avuto qualche difficoltà nell’invio al tappetino, perché io mi fermavo e lei pure, così ho lasciato dei bocconcini sul tappetino, occasione per lavorare l’auto controllo sul cibo. Le sequenze però se avete insegnato diversi comportamenti sono davvero tante!
Se volete migliorare le competenze mentali e emotive del cane, il gioco può essere alternare comportamenti dinamici a comportamenti statici, esercizi in cui voi siete il punto di riferimento a esercizi basati su target, attività eccitanti con attività che richiedono auto controllo, comportamenti più graditi e comportamenti meno graditi. La sessione deve durare pochi minuti, e fate attenzione agli errori solo per ricordarvi quali sono i comportamenti che dovete migliorare. Buon lavoro!

 

Testo Alexa Capra

Fotografie Daniele Robotti

Tutti i diritti riservati - All rights reserved