Sono passati quasi 10 anni da quando Waggingweb (e il Gentle Team) ha pubblicato un articolo contro l’uso del collare a strangolo. Articolo che ha suscitato una alzata di scudi in difesa di metodi e strumenti basati sulla coercizione Dite NO! al collare a strangolo.
E’ stata una frase a farmi decidere di scrivere di nuovo “Non basta comprarlo, se non si sa come usarlo...”

La mia risposta è stata “perché, c’è un modo per usarlo?”. Ovvio che c’è.
Se siete curiosi, dovete infilarlo al collo del cane formando una P, dovete tenere lento il guinzaglio, e quando il cane tira o fa qualcosa che non vi piace, dare un deciso strattone (”come se doveste far partire un tagliaerba”).
Per capire meglio il meccanismo, provate questo gioco. Tenete il moschettone del guinzaglio in una mano, e la mano vicino al collo. Chiedete a un amico di tenere la maniglia del guinzaglio, e di posizionarvi dietro di voi. Chiedetegli di dare degli strattoni, più o meno forti. Tenete il moschettone con forza, o rischiate di colpire il vostro amico! A questo punto, provate a indicare con le mani di quanto il vostro amico ha tirato: 15 cm? 50 cm? Vi accorgerete che uno strappo di pochi centimetri (2 o 3!!!) vi ha causato un forte disagio.
Il moschettone era nella vostra mano. Non era attaccato al collo. Non era attaccato a un collare a strangolo.

educazione cane

A cosa serve un collare a strangolo

Viene venduto come il collare che non rovina il pelo, o come il collare che insegna al cane a non tirare al guinzaglio. Se lo usate a strangolo, ogni volta che la catena scorre nell’anello, strappa il pelo. Cani che subiscono regolarmente strattoni hanno metà del collo rasato. Se non volete rovinare il pelo al vostro cane, e la sua salute, imparate a gestirlo senza usare la forza, attraverso la comunicazione.
Quanto all’insegnare al cane a non tirare... Dopo il primo strattone “tecnico”, il cane si spaventa, e rallenta perché ha paura. L’aumento dello stress porta però il cane a essere più reattivo e a tentare la fuga dalla situazione di forte disagio, in altre parole, a tirare più forte di prima. I cani che subiscono strattoni smettono di tirare con gli addestratori, e tirano come e più di prima con i proprietari. Se vi siete sentiti dire “tira più forte” o “non lo sai fare”, sapete di cosa parlo.


problemi cane

A cosa serve un collare a strangolo

A rovinare il rapporto tra voi e il vostro cane.
A causare forti stati di ansia e di stress nel cane, e avere comportamenti di fuga (da voi!!!).
A innescare e aumentare reazioni aggressive verso cani e persone estranee.
A rendere una passeggiata insieme un piccolo inferno quotidiano.
A trasformarvi da una persona empatica e affezionata al proprio cane in una persona che gestisce il proprio rapporto con il cane con la forza e la violenza. Se avete sentito dire che uno strattone non fa male al cane, chiedetevi: allora perché dovrebbe smettere di tirare quando viene strattonato? Il principio su cui si basa è la paura: il cane ha paura dello strattone, e per evitarlo non tira al guinzaglio.
“Niente è peggio del rispetto basato sulla paura” (J.P. Sartre)

 

Testo Alexa Capra

Fotografie Daniele Robotti

Tutti i diritti riservati - All rights reserved