Crescere un cucciolo, rieducare un cane adulto, risolvere i problemi di convivenza, imparare a conoscere e capire il nostro cane. Tutto questo e molto altro ancora!
comunicare cucciolo Un esercizio molto semplice - almeno in apparenza - è l’occasione per misurare quanto siete in sintonia con il vostro cane, e per sviluppare la vostra abilità nella comunicazione...

 

cane lupo cecoslovacco Lo spunto per questo articolo è un episodio che mi è stato raccontato. I proprietari di giovane pastore tedesco si presentano al centro cinofilo preoccupati dall’atteggiamento del cane verso i propri simili. Il cane al guinzaglio drizza il pelo, abbaia e si scaglia in avanti quando vede un cane. Come risolvere il problema? Ed ecco lo spunto: al cane viene insegnato a sdraiarsi a comando, e viene quindi messo a terra insieme ad altri cani. Deve rimanere a terra mentre un altro cane gioca con la pallina. Se impara a obbedire in quella situazione, sarà sotto controllo anche nella vita quotidiana...

 

comunicazione cane padrone I cani ascoltano con gli occhi: la comunicazione sociale dei cani si basa su espressioni del muso, posture del corpo, movimenti.
Anche se non abbiamo la coda, e le nostre orecchie non si muovono, possiamo usare il corpo per comunicare con i cani in modo efficace.
Vediamo come!

 

collare labrador Un nuovo cucciolo in casa! Di cosa abbiamo bisogno per educarlo e per gestirlo nella vita quotidiana? Che differenza c'è tra collare e pettorina? E cosa possiamo fare se abbiamo dei problemi?
Ecco una piccola guida a cosa comprare, e a cosa evitare nell'educazione del nostro cane.

 

staffordshire bull terrier Il “comportamentista” di turno è tassativo: “Al cane non deve mai essere concesso salire sul letto o sul divano, perché permettergli di condividere il giaciglio del proprietario è un forte segnale di debolezza. Il rischio è che il cane possa pensare ‘allora tu sei debole’ e sfidare il proprietario arrivando anche a diventare aggressivo”.
Ops... Temo che a breve finirò sulle pagine di cronaca, sbranata da un branco di cani assetati di sangue e potere...

 

pit bull Nel 2003 l’Enpa decide di affrontare la drammatica realtà dei combattimenti illegali con i fatti: nasce il progetto “Ex-combattenti”. L’obiettivo è la riabilitazione di pit bull sequestrati al mondo dei combattimenti, e, se possibile, la loro adozione.

Un video, una storia
Guarda il filmato "La riabilitazione degli Ex-combattenti"
Altri video pagina YouTube del Gentle Team